text.skipToContent text.skipToNavigation
Articolo aggiunto alla lista dei Preferiti

Accedi/Registrati per salvare i tuoi articoli e ricevere aggiornamenti sui prodotti che ami

La tua lista dei Preferiti è piena

Siamo lieti che tu ami così tanti articoli. Eventuali articoli aggiunti sostituiranno gli articoli più vecchi nella tua lista dei Preferiti.

Vedi i Preferiti
Le tue liste dei Preferiti si sono unite

Non preoccuparti. Abbiamo salvato tutti gli articoli che ami in un'unica lista dei Preferiti per te.

Vedi i Preferiti
Gemma Dunleavy

GEMMA DUNLEAVY

In collaborazione con Dr. Martens, la cantante emergente irlandese ha trascorso il periodo del lockdown producendo il suo nuovo mixtape di 5 tracce “UP DE FLATS“.

5 MINUTI CON GEMMA DUNLEAVY

Ti presentiamo Gemma Dunleavy. Nata e cresciuta nel centro di Dublino negli anni '90, l’opera di Gemma è un tributo al potere dello spirito comunitario. Celebrazione della comunità di Sheriff Street, un'area nella parte nord del centro di Dublino dove Gemma è cresciuta, ogni canzone è scritta da una prospettiva diversa degli stereotipi con i quali è cresciuta. DM's ha incontrato la cantante emergente irlandese per parlare del suo nuovo EP “UP DE FLATS", di come non abbia perso la creatività durante il lockdown e di cosa significhi per lei il marchio Dr. Martens.

COM’È STATO CREARE UN EP DURANTE LOCKDOWN?

È stato sicuramente impegnativo, ma solo perché avevo immaginato l’EP come un progetto collaborativo in studio con molte persone. Non avendo potuto finire tutto in studio, ho affrontato ostacoli e imprevisti, ma ci sono delle idee e rifiniture che potevano nascere solo lavorando in isolamento - che mi sembrerà una vera capsula del tempo quando l’ascolterò di nuovo. Questo ha contribuito a rendere il tutto così speciale e particolare in questo periodo.

COS’È CHE TI HA MOTIVATO DI PIÙ E TI HA FATTO ARRIVARE DOVE SEI ORA: LE PERSONE CHE TI DICEVANO ‘NON PUOI’ O QUELLE CHE TI DICEVANO ‘PUOI’?

Quelli che mi dicevano ‘puoi’. Lo hanno detto con così tanto sacrificio da trasformarlo in un ‘ce la farai’. Queste voci sono la radice di tutti i miei successi. Non le scorderò mai.

QUAL È STATO IL TUO PROCESSO CREATIVO?

Il processo è stato davvero aperto. Il concetto dell'EP è stato influenzato da un documentario che stavo girando per respingere un piano di riqualificazione aggressivo per la mia comunità. La maggior parte delle idee sono nate durante la realizzazione e la pianificazione del documentario, senza rendermi conto che si sarebbe trasformato in un progetto musicale. Quando ho iniziato a lavorare all’EP tutto era incentrato sull’idea. In studio ho collaborato con alcuni amici e ho preso vecchi campioni o loop che avevo, rielaborandoli in quelle che poi sono diventate canzoni. Ho usato l'audio del documentario con l'arpa irlandese per dargli una sonorità di casa.

COSA SIGNIFICA PER TE DR. MARTENS?

Dr. Martens mi ricorda l’infanzia. Vengo da una famiglia di sarte della classe operaia fin dai tempi della mia bisnonna. Le mie zie realizzavano tutti i mie vestiti e indossavo sempre un paio di Dr. Martens. Ogni volta che vedo un paio di Dr. Martens mi torna in mente il mio abbigliamento in 3 pezzi — un vestito, un cappotto e un cappello abbinati alle piccole Docs. Nostalgia pura.

SULLA LISTA DI GEMMA

Ascolta l’EP di Gemma Dunleavy’s 'Up De Flats' ora su Spotify.