text.skipToContent text.skipToNavigation

CENSURATO MA MAI ZITTITO

Guardandolo penseresti che Nakhane ha capito ogni cosa. Scrittore. Cantante. Attore. Non lo ferma nessuno. Ma la sua ascesa è stata tutt’altro che semplice.

Nato ad Alice, in Sud Africa, e cresciuto in una tipica famiglia cristiana, trova il coraggio di fare coming out solo intorno ai vent'anni, diventando una voce orgogliosa della comunità LGBTQ+.

Ma nel 2017, un ruolo in The Wound, Inxeba in Xhosa, riporta a galla ricordi dolorosi delle difficoltà vissute nel suo passato. Non solo il film - che mostra una relazione omosessuale e un rituale di circoncisione, viene censurato nel suo paese nativo, ma Nakhane riceve moltissime minacce di morte.

Le reazioni al film sono brutali, ma Nakhane non lascia che le opinioni della gente lo scalfiscano: “Resilienza è un tappo di sughero nell’acqua. Per quanto cerchi di spingerlo giù, risalirà sempre a galla.”

Invece di perdersi d'animo, Nakhane utilizza tutta quella negatività per dare una sferzata alla sua carriera. “È inutile aver paura di cose sulle quali non hai il controllo”, ha dichiarato. Così affronta la tempesta e alla fine vede quel divieto ribaltarsi. Una vittoria che ha sempre saputo sarebbe arrivata.

Ora con un secondo album e un romanzo in uscita, non si ferma più. È inarrestabile nel perseguimento della sua arte e non permette alla paura di fargli perdere di vista il suo obiettivo.

“Devi credere in te stesso affinché anche gli altri possano credere in te."

Leggi le altre storie

CONTINUA A RIALZARTI

 

Vogliamo ascoltare le tue storie di resilienza
Quelle in situazioni estreme e quelle di tutti i giorni.
Tagga @drmartensofficial sui social
Oppure utilizza l'hashtag #ToughAsYou.