text.skipToContent text.skipToNavigation

BOB VYLAN

ARTISTA GRIME-PUNK

L'artista grime-punk Bob Vylan non si è mai sentito al posto giusto. Crescendo nel Regno Unito in un contesto culturale misto, si è sentito spesso un estraneo. E dopo diversi incidenti a scuola, viene espulso in giovane età.

Non è stato facile, ma Bob Vylan ha schivato i colpi. Egli attribuisce ai suoi primi anni da "outsider" il merito di averlo reso resiliente.

"Ho dovuto imparare a fare molto per me stesso in giovane età. Ho capito subito che nella vita nessuno mi avrebbe tenuto per mano”.

"Forte è essere chi vuoi essere. Fare quello che vuoi. Non è facile al giorno d'oggi."

Qualcuno gli dice che non concluderà mai nulla nella vita, ma Bob Vylan si avvicina comunque alla musica alla ricerca di uno sfogo creativo. Non gli importa il genere musicale. Lo stile. L'etichetta. E nemmeno il sound. Prende tutto quello su cui può mettere le mani.

"Niente era off-limits. Ho sempre amato qualsiasi cosa fosse intransigente, aggressiva, irritante: le compilation Sidewinder su cassetta e i DJ set delle radio pirata. Poi ho capito che c'era tanta altra musica là fuori con la stessa natura intransigente, ma suonata con le chitarre.”

Nonostante avesse lasciato la scuola, Bob Vylan si iscrive all'università per studiare musica. Si laurea. Fa un master. Poi prende la chitarra. E inizia a "fare rumore".

"Le tue sfide ti aspetteranno sempre. Va bene sedersi e piangere, ma una volta che le lacrime passano, devi alzarti e affrontare i tuoi problemi a testa alta. Non c'è altra scelta."

Tutto ad un tratto, il "non adattarsi" diventa un vantaggio. Il non conformarsi a nessuna etichetta infatti, gli permette di rompere i confini e creare qualcosa di nuovo. Bob Vylan non ha mai avuto paura di farsi notare e ha sbloccato la sua creatività. "Significa fare la musica che voglio senza limitarmi a quello che ci è 'permesso' fare."

Prendendo spunto dai movimenti punk e grime, Bob Vylan preferisce saltare tra questi due generi, facendo di testa sua. Si sente ancora un outsider. Ma alle sue condizioni. Mescola elementi di diversi generi, senza conformarsi alle loro regole. È influenzato dagli altri, ma resta sempre fedele a se stesso.

COSA SIGNIFICA ESSERE FORTE NEL 2020?

In sessant'anni, la definizione di "forte" è decisamente cambiata. Abbiamo chiesto a Bob Vylan cosa significa essere forti nel 2020.

LEGGI LE ALTRE STORIE